Parodontologia

Struttura, patologia e terapia dei tessuti di sostegno dei denti

La parodontologia è la disciplina che studia la struttura, la patologia e la terapia dei tessuti di sostegno dei denti, studia cioè quelle componenti anatomiche che creano una articolazione tra i denti e l’osso nel quale i denti sono alloggiati. La malattia paradontale, volgarmente detta piorrea, è la principale causa di perdita di denti nel mondo occidentale. Tale malattia, che coinvolge oltre il 70% della popolazione, è causata da un’infezione polimicrobica che attacca e distrugge i tessuti di sostegno dentari, cioè gengiva, legamento paradontale, cemento e osso. La malattia paradontale al suo esordio è quasi sempre asintomatica e si sviluppa prevalentemente in diverse condizioni:

  • negli individui che, sia pur involontariamente, non riescono a mantenere una corretta igiene orale, cioè un controllo della presenza di batteri nella loro bocca;
  • nei soggetti geneticamente predisposti;
  • nei pazienti affetti da malattie croniche, come il diabete, che comportino alterazioni del metabolismo;
  • in tutte le situazioni che abbassino le difese immunitarie del paziente, come terapie immunosoppressive importanti nel trattamento di malattie autoimmunitarie, o chemioterapia in pazienti affetti da neoplasie.

 

La presenza di arrossamenti e sanguinamenti gengivali, abbassamento delle gengive (recessioni), mobilità dentali, alitosi, migrazioni e spostamenti dentali, deve porre in allarme il paziente e indurlo a richiedere una visita specialistica. La malattia paradontale si sviluppa come processo infiammatorio a carico delle gengive, che sanguinano anche con il solo spazzolamento. Prosegue poi attaccando e destrutturando l’osso di supporto ed il legamento che articola i denti all’osso. Il proseguo della patologia comporta l’aumento di mobilità del dente e spesso la comparsa di sintomi, come dolenzia aspecifica ricorrente, dolore al carico masticatorio e solo nell’ultima fase tumefazione dei bordi gengivali e presenza di pus. Compito dello staff medico poliprofessionale dello Studio Parcianello-Pastore è quello di diagnosticare quanto più precocemente possibile il tipo di malattia paradontale. Le differenti patologie che afferiscono al termine generico di piorrea sono classificabili in base alla topografia e forma delle lesioni ossee, grado e velocità di progressione della malattia, gravità del suo decorso. La classificazione comporta poi un differente protocollo terapeutico. Essenziale ai fini della diagnosi e della valutazione della guarigione è l’accurata raccolta di dati, come le aree di sanguinamento, la mappatura delle profondità dei solchi gengivali, l’indagine radiografica specifica, eventuali fotografie, ecc. La guarigione si ottiene attraverso una terapia che colpisce la causa e si mantiene con una adeguata igiene orale domiciliare impartita al paziente. In molti casi controlli ravvicinati, igiene professionale e mantenimento domiciliare rappresentano le uniche fasi del trattamento. In tale circostanza si osserva il ritorno alla salute gengivale e la stabilizzazione dei denti.

parodontologia

paradontologia

Chirurgia paradontale, resettiva e rigenerativa

 

CHIRURGIA PARADONTALE

Quando le lesioni anatomiche causate dalla malattia paradontale sono tali da non consentire più al paziente una igiene domiciliare efficiente, si ricorre a tecniche chirurgiche correttive, volte a riportare la mantenibilità quotidiana della salute gengivale da parte del paziente e a restituire l’estetica del sorriso. Alcuni componenti dell’equipe medica dello Studio dentistico ortodontico associato Parcianello-Pastore di Motta di Livenza (TV) sono specializzati nella chirurgia paradontale resettiva e rigenerativa.

CHIRURGIA RESETTIVA

E’ la branca della chirurgia paradontale che utilizza tecniche correttive dei tessuti duri e molli volte a ripristinare l’anatomia compromessa e che non consente più al paziente l’igiene domiciliare. Secondo le tecniche utilizzate ed appropriate può esitare in un assotigliamento dei tessuti e comporta circa tre settimane di attenzione specifica all’igiene durante la guarigione postoperatoria. Il disagio che crea è minimo e perfettamente controllabile con ordinari analgesici.

CHIRURGIA RIGENERATIVA

E’ la branca della chirurgia paradontale che si propone di ricostruire i tessuti lesionati e distrutti dalla malattia paradontale. Quando il tipo di anatomia residua lo permette, e quindi non sempre, le tecniche rigenerative consentono la ricrescita parziale dei tessuti, spesso in tutte le loro componenti. Vengono utilizzati, a questo scopo, tessuti del paziente, come osso o tessuti connettivi, prelevati contestualmente da un sito donatore, trapiantati nelle aree da ricostruire. Spesso le aree riceventi il tessuto innestato, e lo stesso tessuto, vengono “ingegnerizzati”, grazie a fattori di crescita ottenuti dalla concentrazione del sangue del paziente o prodotti dall’industria grazie ad un processo di genetica ricombinante. Lo scopo è quello di favorire la differenziazione delle cellule di guarigione verso i tessuti da ricostruire e potenziare così la rigenerazione. Disciplina in costante evoluzione, si avvale di membrane in collagene di vario genere e presidi di stabilizzazione delle stesse (viti, chiodini ecc.) per compartimentare le popolazioni cellulari in crescita nel sito rigenerato ed ottimizzare la guarigione.

STUDIO DENTISTICO ORTODONTICO ASSOCIATO PARCIANELLO PASTORE | 51, Via Riviera Scarpa - 31045 Motta Di Livenza (TV) - Italia | P.I. 02438730265 | Tel. +39 0422 861206 | studioparcianellopastore@virgilio.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite